Il mio allevamento di capre oggi conta una cinquantina di soggetti di razza SAANEN quella con il mantello tutto bianco, storicamente di origini svizzere, particolarmente adatta ad essere allevata in stalla e di ottima attitudine alla produzione del latte. Un animale docile curioso, affettuoso e giocherellone, non a caso entrando in mezzo al gregge divento oggetto di attenzione ed è quasi impossibile evitare di essere avvicinata e rincorsa senza nessuna timidezza.

 Le capre sono alimentate con foraggi essicati di nostra produzione e da concentrati (miscela di farine o chicchi di materie prime come mais, orzo, soia, crusca, girasole, carrube, pisello proteico). Anche se questo modello di alimentazione non esalta al massimo le performance degli animali, ma garantisce una maggiore qualità del latte, maggiore benessere per l'animale con conseguente permanenza in attività produttiva in allevamento. Animali ospiti in un locale che concede un adeguato ricambio d'aria, luce naturale e l'accesso costante all'abbeveraggio in vasche rifornite di acqua di acquedotto e mangiatoie che garantiscono l'apporto dei foraggi costantemente per tutta la giornata.

 Anche la CORRENTE è AUTOPRODOTTA in quanto siamo dotati di un impianto fotovoltaico. La mungitura viene eseguita meccanicamente due volte al giorno ed il latte immediatamente refrigerato. Fondamentale l'aspetto sanitario nel rispetto delle norme di igiene pubblica, monitorate dall'Ente Pubblico Nazionale, massima attenzione ai piani volontari, come monitoraggio costante della CAEV, controlli funzionali, latte qualità, servizio fornito dall'Associazione allevatori F.V.G. ci portano al miglioramento genetico dell'animale stesso e determinano una sorta di pagella relativa ad ogni singolo soggetto, dandomi la possibilità di conoscere i titoli e la qualità del latte prodotto.